Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.
29/05

As Monxtras – L’arte attraversa il genere

di Antonello Veneri, a cura di Francesca Quadrelli

Trento - Cafè de la Paix e vetrine del centro storico 18:00


“As Monxtras”, femminile di mostri, traducibile con “le Mostruose”, è un collettivo di drag queen di Salvador de Bahia fondato da Malayka nel 2016. Il fotografo trentino Antonello Veneri, da anni residente in Brasile, ha documentato attraverso un progetto fotografico di 2 anni, la storia di questo collettivo che fa del proprio corpo uno strumento di militanza artistica, sociale e politica, oltre i modelli di genere normativi.

Nella nostra società le aspettative di genere restano determinati: ciò che ci si aspetta da un uomo o da una donna continua ad essere molto diverso. Nell’arte, invece, ciò non è così importante. Attraverso “As Monxtras” parliamo di genere senza interessarci al genere, per questo ci autodefiniamo ironicamente “le Mostruose”. Non è importante se siamo uomo o donna. Siamo dissidenti. Con “As Monxtras” rompiamo con la necessità o l’illusione di un modello unico di donna, di femminile. È (e siamo) una manifestazione artisitica, per cui non importa se è “una” o “uno” che si sta esprimendo sul palco. La questione di genere diventa secondaria, affinchè possiamo esprimere liberamente ciò che ognuno di noi è. La nostra scelta è di discutere un tema così complesso e delicato attraverso l’azione artistica e l’elemento ludico. Malayka, fondatrice del collettivo “As Monxtras”.

Antonello Veneri

Nato a Trento nel 1973, è laureato in Lettere e Storia italiana. Dal 1999 fino al 2009 è giornalista e fotografo della rivista QuestoTrentino e professore di Italiano e Storia al Liceo. Dal 2009 vive e lavora come fotografo in Brasile. Collabora con numerosi giornali e riviste internazionali ed è autore di numerosi reportages e pubblicazioni fotografiche (La Repubblica, National Geographic Italia , Le Monde, El Pais, National Geographic Brasil, Folha de São Paulo, Il Corriere della Sera, Vice, Carta Capital, Yorokobu, etc.) Le sue immagini sono presenti in libri, mostre, musei e gallerie. Collabora con il Ministero della Salute del Brasile (Fiocruz) e varie ONG nazionali ed internazionali. Nel 2015 inizia la collaborazione con AVSI documentando le attività e i progetti in territorio brasiliano, con due pubblicazioni (Porfolio AVSI Brasil e Viaggio fotografico) e la mostra “Dall’amore nessuno fugge. APAC: un carcere senza carcerieri” (in mostra a Rimini, Milano, Madrid, Lisbona, Perù, etc.). Nel 2014 ha vinto il premio come miglior reportage “Il mio viaggio” National Geographic Italia con un lavoro di Salvador da Bahia in Brasile. Nel 2016 vince il Premio Persio Galembeck, il premio IPA (International Photography Award), è finalista Lugano Photodays e il reportage su Salvador è stato selezionato tra i migliori del Lensculture Street Photography. Nel 2017 vince due volte il premio Canon Brasile “Celebrações” “Retratos”. Nel 2018 vince un altro premio Canon Brasile “Um outro lugar”.

Mappa delle opere

Dettagli

Inizio:
29 Maggio 2018, 18:00
Fine:
10 Giugno 2018, 00:00
Categoria Evento:

Luogo

Cafè de la Paix e vetrine del centro storico
passaggio Teatro Osele
Trento, Trento Italy
+ Google Maps